•  Presentazione del libro La storia di Montefino

    Presentazione del libro La storia di Montefino

    Lunedì, 16 Marzo 2020 21:54
  • Pepp lu dittor

    Pepp lu dittor

    Lunedì, 16 Marzo 2020 18:29
  • Crocetta S. Maria

    Crocetta S. Maria

    Lunedì, 23 Settembre 2019 13:18
  • Montefino Paese che invecchia

    Montefino Paese che invecchia

    Lunedì, 02 Settembre 2019 15:27
  • Abbandoni silenti!

    Abbandoni silenti!

    Lunedì, 26 Agosto 2019 10:54

Login

Link come eravamo

  

 

 

Testi e foto sono di proprieta' 

info 3294972687

Ultimi commenti

  • Pepp lu dittor

    Rossano Buffalmano 27.03.2020 17:39
    La passione per internet nel lontano 2001 e per il luoghi la gente mi ha dato la forza di andare ...
     
  • Presentazione del libro La storia di Montefino

    Rossano Buffalmao 22.03.2020 16:44
    Ho voluto ricordare qui dal sito montefino.org un momento molto bello ed importante per tutta la ...
     
  • Pepp lu dittor

    rossano 16.03.2020 18:34
    Buongiorno, mi chiamo ......., sono nato a Citta' Sant'Angelo (zona piomba) e cresciuto a Pescara ...

Montefino Paese che invecchia

 

Comincio questa riflessione con titolo abusato quanto ovvio  Montefino  paese che invecchia  tuttavia provo a veicolare un messaggio piu’ profondo. 

 

Montefino 2 settembre 2019 fine estate e come sempre si sente la malinconia , fine delle ferie (per chi ha un lavoro e dobbiamo dire anche questo!) fine del mare e volendo “allungare” lo sguardo fine di un anno con questi pensieri  arrivo all’ingresso del Paese e come immaginavo tante persone davanti alla posta giorno di pensione due del mese! 

Trovo persone che ho visto per tanti anni lavorare ed ora sono li’ avvicendamenti nella straordinaria staffetta della vita!

Nulla di nuovo sotto il sole , eppure qualcosa non torna arrivo in piazza solito caffe’ qualche chiacchiera , Montefino silente! 

Bella come sempre o come sembra ad occhi di chi la ama , eppure oggi sembra quasi piu’ vecchia , si vecchia come spesso ci appaiono le persone della nostra vita le guardiamo un giorno come tanti  ci sembrano davvero invecchiate oggi pare cosi Montefino.

Sara’ lo “sbilanciamento” ossia se all’ingresso del Paese , davanti alla posta c’erano tanti ad aspettare il turno per la pensione proseguendo avrei dovuto trovare giovani ragazzi , che giocano , vivono e danno vita questione di equilibrio!

Invece nulla piazza come sempre quasi deserta.

Cosa voglio dire? nulla non considero per forza di cosa un disvalore la presenza di anziani  , tuttavia come diceva un mio caro amico anche le persone anziane vivono nel sorriso dei bimbi , prendono vita  , scambio ,  di energie!

Concedetemi la licenza poetica ai miei occhi di uomo sognatore e’ apparsa poetica , bella e silenziosa , tuttavia devo aggiungere anche stanca , quindi che dire Montefino sta invecchiando come invecchia un viso?    le rughe aggiungono fascino oppure sono passati i nostri anni migliori i venti anni?

Per chiudere mi sento di poter dire il nostro paese troppe volte appare stanco  tuttavia non diro’ mai e’ un vecchio decrepito voglio pensare che ha ancora il fascino quello di un cinquantenne.

Ora sta a noi , possiamo accettare la vecchiaia oppure a provare a trovare look nuovo affinche’ ci vedano affascinanti nonostante le ingiurie del tempo!

 


 

Commenti   

 
0 #2 rossanobf 2020-02-29 19:51
Ho sempre avuto un grande legame con la mia terra , in particolare il mio Paese Montefino , correva l'anno 2000 lavoravo in fabbrica come detto quel tipo di lavoro non mi entusiasmava , ancora di più non mi appassionava la gente che ruotava intorno , cominciò come valvola di sfogo , pensai di realizzare un sito dedicato al mio tanto amato Paese.
Tenete presente parlo del 2001 internet era agli albori il modem 56k al telefono di casa il sito si realizzava tutto in locale con frontpage e poi con programma Ftp si trasferiva. Ricordo un pomeriggio intero dopo il turno 6/12 a studiare come mettere online http://montefino.interfre.it , si interfree era un servizio hosting che dava gratuitamente dominio di terzo livello , altri tempi ora è pure fallita la suddetta società.
Mettere foto i testi non era mai facile piano piano prosegui con più pagine e foto.
Intorno al 2005 erano molte pagine , con i tempi di Messenger conobbi un ragazzo di Popoli mi diede molte dritte mi disse il sito è troppo confuso devi fare sezioni , passai ore a studiare e riuscii a fare sezione insomma a dare un aspetto più intuitivo.
Ricordo un'estate andai a trovare questo ragazzo e ci facemmo una bella chiacchierata.
Intorno al 2006 arrivarono i primissimi forum bacheche discussione , il mio primo pensiero ne devo fare uno per il mio paese.
Forum e bacheca pronta si poteva scrivere in forma anonima , tante discussioni su temi svariati , non mancarono insulti minacce di querele.
Poi una sera arrivai ad un sito www.laltracollina.org era bello nella grafica intuitivo non comprendevo bene come fosse fatto , capii dopo un po' era fatto con joomla il sito non si costruiva più in remoto bensì tutto online rivoluzione tramite un'inserzione trovai un ragazzo che mi fece il sito con joomla.
Quante ore passate nello studio fotografico col telefono occupato dalla connessione a studiare joomla come aggiornare che nei tempi , ,i sembra di rivedere mia nonna che entrava e mi chiedeva stai sempre qui!
Anche i miei figli piccoli venivano mi chiedevano tempo oppure mi facevano i scherzi mi buttavano tutte le sedie a terra , toglievo tempo anche a loro tanto la passione mettere in rete Montefino , benché nessuno me lo avesse chiesto , tuttavia le grandi passioni sono così non le puoi spiegare gestire.

Un giorno mentre navigavo si apre abruzzovirtualt our.it bello nella grafica conosco il fondatore Carmine Frigioni un giorno mi viene a trovare mi da delle dritte rimane anche lui folgorato dalla bellezza di Montefino sovente mi chiamava mi incoraggiava ad andare avanti.
Una mattina apro il sito tutto offline non c'era nulla panico , forse un haker o chi sa che fatto sta tutto perso rimane la parte piu' datata in HTML un duro colpo è difficile spiegare cosa si prova , un po' come quando hai una casa il terremoto te la butta giù , passa il tempo il sito non c'è e non si può fare nulla.
Come capita spesso nella vita si accusa il colpo poi si riparte sempre Montefino.org affido il lavoro ad una ragazza e siamo tornati in rete.
Oggi montefino è ancora in online è stato e lo è ancora importante ha dato visibilità non a me bensì al mio paese a tante persone che da Google sono approdate al portale e credetemi c'è tanta gente per il mondo che cerca Montefino.
Ricordo uno dei tanti Ernesto Di Nicola ha raccolto tante storie sul nostro sito Montefino lo ringrazia , mentre un giorno altra persona mi disse chi cerca montefino in rete , forse invidia , tuttavia sbagliato in qualche dove ci deve essere chi cerca punto. è Rimane per me motivo di vita , nelle ore di lavoro nei momenti no mi rifugiavo nel mio sito , pensavo sempre come poter migliorare chi intervistare cosa mettere e comunque sapete mi ha fatto capire se fai qualsiasi opera è più avvincente se lo fai per la comunità anziché per il tuo ego o per un ritorno.
Oggi nella vecchia sezione ci sono foto di gente di Montefino che cominciano ad avere un valore , il valore del ricordo senti il tempo passato molti non ci sono più ed aver raccontato la nostra gente è motivo di vanto.
L'altra mattina vado come faccio spesso al bar del Paese per il caffè mi dicono abbiamo visto al computer ieri sera le foto della gente di Montefino che bello,
mi ha riempito il cuore di gioia ecco non per me bensì sapere che uomini e donne vivono nel ricordo nella sterminata rete hanno un piccolissimo angolo per loro mi riempie di gioia.
Perché Montefino merita ed ho avuto l'onore di raccontare , con il senno di poi dico solo è stato bellissimo raccontare il mio Paese mi ha dato la forza di andare avanti e forse una ragione per vivere meglio.
Citazione
 
 
0 #1 rossanobf 2020-02-29 19:49
Mi trovavo nel bar di Montefino , un caffe’ un po’ di chiacchiere con un caro compaesano , discutevamo di casolari di campagna , possibilita’ di lavoro nella nostra comunita’ quando mi chiamano per una foto tessera : dico arrivo lascio la piacevole compagnia.
Arrivo nello studio trovo un ragazzo di Montefino che conosco bene , mi scuso per averlo fatto aspettare e come mia abitudine mentre faccio la foto parliamo un po’.
Non faccio il nome perche’ non ho autorizzazione , dico che abita nella campagna di Montefino lavora in una ditta di vallata comunque non a Montefino , lui schivo riservato , lo definirei ragazzo di valore!
Racconta dei suoi anni e di una scelta importante per la sua vita ha intenzione di lasciare il nostro Paese per trasferirsi in altra provincia , dove ha trovato lavoro.
Ascolto e controbatto dicendo a me fa molto male , lui non capisce e mi spiego meglio a te auguro ogni fortuna perche’ lo meriti , tuttavia fa male sentite che un giovane lascia il nostro piccolo Paese , ora ci siamo chiariti.
Continua a spiegare che qui non ha trovato realizzazione professionale nel senso nell’attuale lavoro non si sente valorizzato e poi vuole comunque fare esperienza di poter vivere da solo , appuntamento importante per la sua giovane vita.
Bene ora direte e dove sta la grande News? Non c’e’ tuttavia in una realta’ come la nostra ove i giovani sono la grande mancanza un ragazzo che parte e’ una risorsa in meno , una mente un potenziale una risorsa di cui facciamo a meno e non potremmo permettercelo.
Dovremmo interrogarci sui tanti motivi , perche’ non e’ un Paese per giovani , perche’ molti ragazzi non si sentono a “casa” in quella che qualcuno chiama la piazza dei pedri? perche’ non c’e’ un orgoglio nel restare nel lottare perche’?
Ancora come sara’ la nostra comunita’ senza la piu’ grande risorsa quella dei giovani?
Sono temi talmente importanti da meritare un incontro direi quasi un convegno!
Ricordo tanti anni addietro si fece un incontro nella scuola di Crocetta sul tema della droga a Montefino. Non vi fu ricetta risolutiva tuttavia averci provato segno di grande lungimiranza.
Ecco oggi fare un incontro sul futuro di Montefino sulla fuga inarrestabile di forze giovani , la difficolta’ di fare gruppo , troppi temi si cui meditare!
Se veramente si vuole bene a Montefino riflettiamo sulle troppe domande!
E se i giovani oltre a problematiche lavorativa non si sentono a casa in una realta’ in cui se sei di un gruppo sei precluso anche dal saluto dal gruppo politico antagonista?
Se fosse cosi?
Sapete cosa mi ha detto questo ragazzo? fra i tanti motivi uno e’ che sono stanco di vivere in un Paese in cui devi essere schierato!
Meditiamo meditiamo!
Citazione
 

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna

Ti trovi:

Questo sito fa uso di Cookies per migliorare la navigabilità. Continuando nella navigazione accetti l'utilizzo di tali Cookies. L'operazione è comunque reversibile: per saperne di più puoi approfondire l'argomento cliccando maggiori informazioni.

Accetto i cookies di questo sito.

EU Cookie Directive Module Information